Chi siamo

Fabrizio Pace nasce nel settembre del 1979.

A soli 16 anni intraprende la libera professione del decoratore d’interni insieme al padre, professione coltivata con dedizione.

Il tipo di lavoro sotto molti aspetti gli permette di collaborare con diversi architetti milanesi.

Curioso dalla nascita e sempre alla ricerca di nuove conoscenze, nel 2015 ha l’opportunità di scoprire e sviluppare l’affascinante mondo del legno antico, ricco di storia e tradizione.

Parallelamente al suo lavoro porta avanti questo progetto e ne consegue un percorso basato su un’attenta ricerca di legni recuperati, scelta di elementi naturali, accostamento di materiali e cura minuziosa della lavorazione e del dettaglio.

Si tratta di legni di alta qualità, si va dal noce nazionale all’olmo passando dal castagno, cedro, quercia, rovere, abete.

Il legame legno-resina e l’utilizzo di materiali pregiati forgiati dal passare del tempo contraddistinguono i prodotti creando dei veri e propri oggetti d’arte.

Nel 2017 la parte artistica e decorativa di Fabrizio incontra quella imprenditoriale di Alberto Colombo, tessitore brianzolo.

Nasce così una collaborazione e insieme decidono di avviare il progetto Atelier139 in una bottega artigianale di Macherio.

“L’idea che mi ha subito affascinato è senza dubbio quella di dare una seconda vita al legno, di riportare alla luce quella bellezza nascosta che andrebbe altrimenti perduta e di riuscire cosi ad abbinare la parte artistica con quella decorativa.

Questa per me è l’essenza di ciò che viene definito artigianalità.

Il legno antico ha un fascino intramontabile che penso debba essere salvaguardato